• Alessandra Fornaci

Dipendenti INPS più vicini e produttivi in Lavoro Agile

Lo ha confermato più volte il Presidente del più grande istituto previdenziale in Europa. Le persone dell’INPS in Lavoro Agile emergenziale hanno accresciuto di 20 punti percentuali la loro produttività nel 2020 rispetto al 2019. E dopo aver dimostrato i vantaggi che il Lavoro Agile può garantire, vogliono continuare a lavorare con questa modalità.

A pochi mesi dall’avvio a fine 2019 della sperimentazione del Lavoro Agile in INPS, sulla base dell’accordo sottoscritto con l’Amministrazione da un solo sindacato, la Federazione Lavoratori Pubblici, scoppio la pandemia e furono chiusi al pubblico tutte le Sedi con il primo DPCM del Governo Conte e la Direttiva del Ministro Dadone.

Ma dirigenti e funzionari INPS hanno saputo affrontare la difficile sfida del lavoro agile emergenziale da remoto, riconoscendo nell’obiettivo comune di assicurare vicinanza e sollievo ai tanti cittadini in difficoltà e nella possibilità di prendersi cura al tempo stesso dei propri cari, il senso e i valori alla base della missione dell’INPS.


18 visualizzazioni0 commenti