La buona informazione non può omettere il racconto delle buone notizie e pratiche

"Le buone notizie alzano il nostro livello di energia, le buone pratiche creano emulazione, i successi stimolano, gli atti eroici danno coraggio, i lieti eventi riattivano la nostra sensibilità, i gesti semplici del viverequotidiano infondono tranquillità, tutte le notizie che strappano un sorriso alzano la nostra serotonina che è 'l'ormone del buonumore'.


Per fortuna ciò che accade nel mondo è per il 90 per cento una buona notizia, peccato che siamo convinti di fare del buongiornalismo raccontando solo quel 10 per cento di cose che non funzionano".




Silvia Vaccarezza giornalista del TG2 curatrice della rubrica settimanale Tutto il Bello che c'è RAI2 Giovedì ore 13.30 e Socia Onoraria di The Bright Side

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti