top of page

Perché il colibrì?

Un’antica leggenda africana racconta di un incendio che, all’improvviso divampò nella foresta.

Mentre tutti gli animali scappavano terrorizzati, un piccolo colibrì raccolse nel suo becco una goccia di acqua dal fiume per buttarla sulle lingue di fuoco e poi via di nuovo, tutto il giorno così, a buttare piccole gocce sull’enorme incendio.

Inizialmente gli altri animali lo presero in giro, perché i suoi sforzi sembravano insignificanti, rispetto all’enormità del problema, ma vedendo la sua determinazione e il suo coraggio, iniziarono a seguirne l’esempio. Fu così che tutti insieme riuscirono a spegnere l’incendio.

Per questo il piccolo colibrì è simbolo di speranza e coraggio, di generosità e gentilezza. Ci insegna che anche il più piccolo sforzo può fare la differenza e che insieme possiamo superare le sfide più grandi.

È l’immagine perfetta, per chi come noi crede sia possibile raccontare un mondo più bello, di chi sfida il pessimismo dilagante con la ricerca continua di buone notizie, di chi contrappone con fermezza la forza della gentilezza alla violenza della prevaricazione.

La figura del colibrì è in perfetta sintonia con la mongolfiera che The Bright Side ha scelto come suo simbolo. Entrambe le immagini portano con sé un senso di meraviglia e di bellezza; ci invitano ad elevarci al di sopra delle difficoltà quotidiane e ad avere una prospettiva più ampia, per riuscire a vedere la bellezza nel mondo che ci circonda. Rappresentano il desiderio di superare gli ostacoli e di guardare la realtà circostante con instancabile e ostinata fiducia. Il colibrì sarà il simbolo del progetto Annuario delle storie gentili italiane a cui stiamo lavorando insieme a tutte le scuole che hanno partecipato alla edizione di quest'anno del TG delle Buone Notizie!




A cura di Paola Zanni


29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page