top of page

Speranza e Forza di volontà non svaniscono mai

Aggiornamento: 13 giu 2023

James Harrison ha salvato la vita a circa 2 milioni di neonati. No, non è un errore di stampa, proprio due milioni! Tutto è iniziato quando aveva 14 anni e finì in ospedale per una delicata operazione. Si salvò solo grazie a una donazione di sangue e allora promise a se stesso che, appena maggiorenne, avrebbe cominciato a donare il sangue anche lui. Quello che James non poteva immaginare era che il suo sangue conteneva un raro anticorpo, utilissimo per creare dei farmaci in grado di trattare una grave malattia emolitica dei neonati. Ma una volta appresa questa notizia, non poteva più tornare indietro. Dal lontano 1954 James Harrison ha donato il sangue ogni tre settimane per ben 57 anni. Si calcola che ha fatto 1173 donazioni di sangue battendo ogni record, in Australia, dove vive, e non solo. Nel 2018 però è stato costretto a fare l'ultima donazione, per raggiunti limiti di età: a 81 anni James ha dovuto smettere di donare il sangue. Ma la sua generosità è servita per curare e salvare circa due milioni di neonati, affetti da una malattia potenzialmente mortale. James Harrison avrebbe continuato volentieri a donare il sangue, ma visto che la normativa australiana glielo impedisce, oggi può solo sperare che il suo record venga battuto presto, e altre persone con il sangue prezioso come il suo si mettano a disposizione della collettività. James è stato soprannominato l'uomo dal braccio d'oro, ma a giudicare dal suo altruismo, non è solo il braccio a essere d'oro, ma anche il cuore...

a cura della farfalla della gentilezza


2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page