top of page

Intervista Positiva: On.Silvia Roggiani

Le quattro domande della nostra Intervista Positiva

 

Quale è il tuo eroe o modello positivo e perché?

Non ho un solo eroe in particolare, poiché credo che ci siano molte figure della nostra storia, anche recente, che rappresentano degli esempi positivi e dai quali dovremmo trarre insegnamento. Ne cito due: due donne, per me molto importanti. Prima di tutto la senatrice Liliana Segre. Il suo toccante racconto sulla pistola abbandonata trovata e la decisione di non raccoglierla, evitando così di rispondere alla violenza dei suoi aguzzini, costituisce un potentissimo messaggio di pace, forza e resilienza. La seconda donna che rappresenta un modello positivo, non solo per me ma per tantissime persone nel mondo, è l’attivista iraniana Narges Mohammadi, premio Nobel per la Pace 2023,attualmente in carcere nel suo Paese. Un esempio per la sua coraggiosa e valorosa lotta per la libertà, l’uguaglianza di genere e per i diritti umani.

 

Quale notizia positiva italiana degli ultimi sei mesi ti ha colpito di più e perché?

Una vicenda accaduta pochi mesi fa a Milano in un fast fooddel centro. E anche qui vorrei citare due donne, che sono le protagoniste della storia. Una ragazza che stava subendo violenza e che trova la lucidità di chiedere aiuto con il gesto antiviolenza della mano e un’altra, che lavorava nel locale, che ha la prontezza di capire e di intercettare il segnale di allarme. Grazie a questo intervento, il responsabile è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale. Questa vicenda rappresenta uno straordinario esempio di coraggio e senso di appartenenza a una comunità libera e solidale.


Quale notizia positiva internazionale degli ultimi sei mesi ti ha colpito di più e perché?

Sono passati 7 mesi ma sicuramente la splendida notizia dello scorso luglio della liberazione di Patrick Zaki, che il giorno prima era stato condannato a tre anni di carcere. La sua scarcerazione, oltre a commuovere tutti noi, ha evidenziato l'importanza della mobilitazione e della pressione internazionale per la difesa dei diritti umani.


Se tu fossi il Direttore di un TG o di un giornale quanto spazio daresti al racconto delle notizie positive e perché?  

Le notizie positive meritano di essere raccontate con la giusta rilevanza, perché la positività e la generosità sono contagiose. Nel mio impegno politico, ho incontrato numerose storie di persone e associazioni che con il loro impegno stanno cambiando il mondo dal basso e che meritano di essere raccontate, affinché possano ispirare e motivare ulteriori azioni positive.


Onorevole Silvia Roggiani , Segretaria PD Lombardia e Deputata Commissione Bilancio

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page