top of page

L'anno della partecipazione


di Benedetta Cosmi


Secondo la mia visione agli studenti ci si presenta in due modi: attraverso la trasmissione di quel che, non c'è più, e ha fatto battere il cuore in noi o che fa da ispirazione, che riteniamo di voler fare conoscere per poter anche recuperarlo.

Oppure si ascolta loro. Abbassare i nostri argomenti per avvicinarci all'idea che abbiamo di loro è il peggior meccanismo di squalifica che si possa mettere in campo.

Dare riconoscimento ai risultati ottenuti e stimolare coloro che intendono percorrere strade nuove.

Intanto si è appena concluso l'anno:


"Giovani eccellenze nell'anno Europeo delle competenze - Stimolare la competitività, la partecipazione e il talento,"


Era il 2023.



37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page