top of page

Storia gentile dal Piemonte

Supereroi


Questa è una storia dedicata a tutti i bambini e agli adulti che amano i personaggi dei fumetti con super poteri. Batman, l’Uomo ragno, i Fantastici Quattro, tanto per intenderci.

Ecco, dovete sapere che a Torino vivono tanti supereroi. Il primo si chiama Massimiliano Tedesco ed è un ispettore di polizia. Volete saper qual è il suo potere? Provate ad indovinare, perché è davvero facile. No, non può diventare invisibile, anche se a volte gli farebbe proprio comodo e non è nemmeno capace di arrampicarsi sui muri. Non indossa mantelli che lo aiutano a volare e le sue braccia non si allungano come un elastico. Il suo potere è far iniziare la giornata con il sorriso a quante più persone riesce.

No, non esagerate, non si reca di nascosto a fare il solletico alle persone. Ha semplicemente aperto un blog dove ogni mattina scrive messaggi positivi e racconta le cose belle che succedono nel mondo. Questa sua attività l’ha chiamata “Il buongiorno alternativo” e per raggiungere più persone possibili con i suoi messaggi ha scritto pure un libro intitolato: “Domani è un altro buongiorno alternativo”.

Gli altri supereroi sono i genitori aderenti all’UGI (Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini) che si sono assunti la preziosa missione di aiutare i bambini affetti da tumori e le loro famiglie durante il difficile percorso di cura.

Dovete sapere, ma se siete appassionati di questi fumetti lo saprete meglio di me, che i supereroi hanno la capacità di riconoscersi immediatamente tra loro. E così, quando un giorno Massimiliano e questi genitori si sono incontrati, si sono immediatamente riconosciuti e hanno iniziato a collaborare ad una missione comune: diffondere messaggi positivi e aiutare i bambini malati. Un giorno, il 18 giugno per la precisione, grazie a questa cooperazione si poterono riunire molte persone straordinarie: famiglie, volontari, medici, infermieri, ricercatori e sostenitori. Fecero una grande festa con musica, balli e spettacoli divertenti, ma ci fu anche spazio per imparare cose nuove e per mostrare solidarietà.


Fu l’occasione per mostrare a tutti che quando smettiamo di vedere solo le cose cattive e cerchiamo il bene negli altri, possiamo fare miracoli e diffondere la gioia ovunque andiamo.

GRAZIE SUPEREROI! MISSIONE COMPIUTA


A cura delle classi prima A, prima B, prima C dell’Istituto Salesiano San Luigi di Chieri (TO)

Docente Luisa Maierà

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page