top of page

Storia gentile dal Piemonte

La storia gentile che parla del progetto realizzato da Chiara Caucino sembra la dolce conseguenza della storia di Onda, appena raccontata.

Perché Chiara Caucino è l’assessore regionale al Benessere animale e il nastro che ha tagliato oggi è per lei non solo la realizzazione di un sogno, ma anche una svolta a livello nazionale: ha inaugurato a Biella il primo ambulatorio sociale veterinario del Piemonte, che offre un servizio gratuito per curare gli animali d'affezione che vivono con le persone in carico ai servizi sociali.

Questo è solo il primo piccolo ma fondamentale passo per il sostegno alle persone più disagiate, per le quali un animale di affezione rappresenta molto più di un amico, ma un vero e proprio compagno di vita che dona amore, affetto e sostegno contro la solitudine e la tristezza: occupandosi del benessere degli animali, ci si prende cura anche delle persone, soprattutto quelle più fragili.

La storia del progetto di Chiara Caucino si intreccia a tante storie da lei ascoltate, che raccontano purtroppo delle conseguenze della profonda crisi economica dopo la pandemia; dell’abbandono degli animali, magari perché non si hanno le risorse per curarli; del dilemma della scelta tra pagare l’affitto, fare la spesa o curare il proprio animale.

Ma il progetto non si conclude con l’ambulatorio di Biella: nelle prossime settimane toccherà a quelli di Torino, Novara, Arona, Vercelli, Borgosesia, Alessandria, Asti, Verbania, Omegna, Domodossola, Collegno, Settimo Torinese, Moncalieri e Cuneo….

E questo non può che essere il primo capitolo di una grande storia gentile, l’inizio di un percorso che va in una direzione ben precisa: la mutua per gli animali in tutta la nostra bella Italia.





8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page