Il colloquio orale della Maturità 2022

La terza prova dell’esame di Maturità 2022 sarà il colloquio orale. Dopo gli scritti di Italiano e sulla materia di indirizzo, i ragazzi e le ragazze di V Superiore dovranno affrontare la prova orale.


Il colloquio inizierà con l’analisi da parte di ciascun candidato di un materiale scelto dalla commissione: un testo, un documento, un problema o un progetto. La discussione dovrà toccare diverse discipline con un approccio interdisciplinare. La commissione, interna ad eccezione del presidente esterno, potrà sottoporre al candidato anche le prove scritte da commentare.

Saranno inoltre oggetto di valutazione le competenze relative all’insegnamento dell’Educazione Civica e le esperienze fatte nell’ambito dei PCTO. Lo svolgimento delle ore previste per i PCTO, come pure la partecipazione alle Prove Invalsi di marzo, tuttavia, per quest’anno non costituisce un requisito di ammissione all’esame di Maturità.


Il colloquio orale potrà essere valutato con un massimo di 20 punti, che, sommati ai 30 punti delle prove scritte (15 per ogni prova), danno un totale di 50 punti che gli studenti e le studentesse potranno ottenere con l’esame di Maturità 2022. I restanti 50 punti dipendono dalla media dei voti dell’ultimo triennio e dai crediti scolastici e formativi.


Per prepararti all’esame orale di Maturità esercitati a parlare in pubblico: scopri come si fa una presentazione orale, trovi una lezione dedicata proprio a questo su Redooc.com. Approfittane per ripassare anche i principali argomenti di Educazione Civica con i laboratori gratuiti di redooc.com.


Cosa aspetti? Inizia a prepararti per l’orale dell’esame di Maturità con redooc.com!



A cura di Redooc partner del TG delle Buone Notizie