• Alessandra Fornaci

Il Consiglio Regionale Piemonte supera la prova dello smartworking

Aggiornato il: 24 dic 2020

Nonostante le difficoltà, grazie al CSI e alla digitalizzazione già avviata, l’operativita dell’Assemblea regionale piemontese è’ stata garantita in smartworking anche durante il lockdown.

Il totale di sedute di Aula e Commissione gestite in remoto nel periodo marzo – luglio è stato di 136. https://www.agendadigitale.eu/cittadinanza-digitale/lo-smart-working-in-consiglio-regionale-del-piemonte-oltre-la-pandemia-obiettivi-e-investimenti/

Come in altre amministrazioni, si è’ sperimentato non lo smart working in senso pieno e “classico”ma un home working con innesto massiccio di tecnologie. Eppure, c’e già’ la consapevolezza di essere di fronte a un passaggio epocale e la convinzione che lo smart working è una leva potente di cambiamento per le PA e i suoi lavoratori, che permetterà di combattere la “burocrazia difensiva” e potrà garantire una migliore work-life balance per le persone. Esempio per tante altre Assemblee.


6 visualizzazioni0 commenti

brightside@outlook.it   |  +39  334.8312382  

  • Facebook App Icon
  • Twitter App Icon
  • YouTube Icona sociale

© 2014 - 2020  The Bright Side