In libreria a Pasqua

È Pasqua. E qualcosa è cambiato. Oggi, ogni volta che chiedo: "dove siete?", ai miei familiari venuti a Milano in giro con la nipotina, mi dicono in libreria, (questa mattina) "in Feltrinelli a Buenos Aires", (adesso) "in Mondadori in Duomo". Aggiungendo che la Rinascente è chiusa. (Addirittura?). Mi sembra di aver già sentito questa gestione dei festivi da qualche parte nella mia fantasia a voce alta, nei libri e articoli che dal 2008 in poi ho dedicato a questi aspetti.



Buona Pasqua. Con la cultura si fanno le "feste".



di Benedetta Cosmi






21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Le radici