“ ZeroPerCento, a Milano il supermercato silenzioso”

In questo negozio ci sono le luci abbassate, la musica spenta , anche la modalità del volume del telefono è al minimo. I commessi parlano a bassa voce e i clienti vengono invitati a fare altrettanto; non si usano carrelli con le ruote, ma bensì dei cestini di vimini.

Questo negozio é fatto per clienti che sono particolarmente sensibili ai rumori : noi non ci facciamo caso, ma ci sono persone per le quali i rumori o la confusione o le luci forti possono dare molto fastidio. Sono le persone affette da autismo, sindrome di Asperger o altre neurodiversità o disabilità. Teresa Scorza, presidente della cooperativa Namasté che gestisce il negozio , ha detto che ogni lunedì, dalle 14 alle 15, l’atmosfera in negozio si adatterà alle necessità di questa clientela.

Ha anche detto che molta gente si è interessata al loro supermercato, che inoltre vende prodotti biologici e sfusi , provenienti da realtà solidali , e si occupa di inserimento al lavoro di persone con disabilità intellettive e cognitive e che ha lo scopo di essere più inclusivo e accessibile veramente a tutti.

In questo negozio i primi giorni si è recata una donna con un figlio che ha sensibilità ai rumori e dopo essere stati nel negozio hanno ringraziato perché era da tanto tempo che loro due non andavano a fare la spesa insieme.

Emma ed Habiba 5^C “Anna Frank” IC 10 Parma


fonte: Corriere Milano

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti