Chi e cosa ci apre il cuore

di Benedetta Cosmi



100 anni fa nasceva a Cremona Ugo Tognazzi. Lo spaccato della società italiana degli anni 70 che immagine di Bene Comune ci trasmette?

Un grande attore e un grande personaggio che ha scritto la storia del cinema italiano interpretando, sempre con grandissima efficacia e uno stile unico, ruoli di ogni statura, e la sua Regione, la Lombardia, pensa a un riconoscimento. Mentre lo scrivo sono in Piazza Stradivari a Cremona una città che a volte facciamo fatica a ricordarci che, appunto è Lombardia, per i confini, un po' come Mantova. Straordinarie.

I portici sono un bene comune. Ovviamente la musica, i mestieri, il violino.

Lo sono.

Nel frattempo in un'altra provincia della mia Regione si è svolta una iniziativa che fa orgoglio e tenerezza, reazione, azione, sensibilità.

Lo dico con parole prese in prestito dalla caporedattore dell'inserto Buone Notizie del Corriere della sera, che i lettori e soci della nostra associazione conoscono bene.


"Avere la Sla non impedisce di fare un giornale (e che giornale!) @ProgettoSLAncio @https://t.co/99pG1DwlxJ


Quella cosa che ci accomuna, accorcia le distanze, e dà sollievo, con un interesse "alto" è la definizione di bene comune di questa settimana.

E ce lo può dare il cinema, un liutaio italiano, una cantante come Mina che appunto ha vissuto qua, a Cremona.


"Mi sei scoppiato dentro al cuore" sulle note/parole, perché in fondo il cuore c'è chi ce lo amplia.





10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Le radici