top of page

Intervista Positiva con Rosapia Farese


Quale è il suo eroe o modello positivo e perché?


Una super rete di cittadini che operino in fraternità per il Bene Comune.

La realtà umana è descrivibile attraverso un approccio tipicamente etico sul quale si gioca il futuro di un nuovo umanesimo nella nostra società italiana ed europea. La società ha subito un pesante fenomeno di disgregazione in quanto alla libertà e i stili di vita socialmente non riconosciuti.

Occorre tornare a coniugare l’etica alla responsabilità. Dopo la pandemia sanitaria e la guerra alle porte dell’Europa, il mondo sta affrontando un’altra grave pandemia, quella economica ed energetica che impatta in maniera pesantemente negativa sull’attività di tutto il paese Italia. Oggi di fronte a queste crisi occorre una risposta globale: da qui nasce e si sviluppa l’idea di una “super rete” che è il mio eroe immaginario. Un super rete formata da tanti cittadini che operano insieme, in fraternità per il Bene Comune sostenuto dal concetto di fraternità. La guerra in Ucraina porta la morte non solo a causa degli ordigni e delle violenze, ma anche di fame e di freddo. Vengono particolarmente colpite le persone più fragili – i bambini, gli anziani, i disabili – e lacera indelebilmente le famiglie. Bisogna reagire con istituzioni internazionali – sovrannazionali democratiche.


Quale notizia positiva italiana degli ultimi sei mesi l'ha più colpita e perché?


Aver imparato durante la pandemia Covid quanto il coordinamento di tante piccole scelte individuali possa contribuire al bene comune e aver capito e condiviso la importanza delle tecnologie e la ricerca di base.


Quale notizia internazionale?


Quella arrivata dal fronte energetico e connessa alla ricerca di scienziati americani Essere riusciti per la prima volta a ottenere un guadagno energetico dal processo di fusione nucleare, generando più energia di quella immessa nel sistema. Fra gli alti prezzi dell’energia e la necessità di abbandonare quanto prima i combustibili fossili, la fusione nucleare sembrerebbe proprio la boccata d’aria di cui il mondo ha bisogno. Energia quasi illimitata, sicura (non genera scorie radioattive) e soprattutto pulita (non produce gas serra) su cui gli investitori scommettono sempre più.


Se fosse il Direttore di un TG o di un giornale quanto spazio rispetto ad oggi darebbe al racconto delle notizie positive?


Darei grande spazio alla divulgazione del nuovo modello di sviluppo Life Giving -Life in quanto oggi il nostro tempo è sinonimo di cura.



Rosapia Farese

Ideatrice di FareReteBeneComune


https://www.fareretebenecomune.it/


13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page